Si comunica agli studenti e alle studentesse che non è possibile escludere la possibilità che qualcuno fra loro si trovi impossibilitato a sostenere le prove scritte, previste per il 22 e 23 giugno dal calendario nazionale.

Questo quanto disposto a riguardo dall’O.M. n.65/2022 in tal caso:

Articolo 26

(Assenze dei candidati. Sessione suppletiva e straordinaria)

  1. Ai candidati che, a seguito di assenza per malattia, debitamente certificata, o dovuta a grave

documentato motivo, riconosciuto tale dalla sottocommissione, anche in relazione alla situazione pandemica, si trovano nell’assoluta impossibilità di partecipare alle prove scritte, è data facoltà di sostenere le prove stesse nella sessione suppletiva; per l’invio e la predisposizione dei testi della prima prova scritta si seguono le modalità di cui ai precedenti articoli.

  1. Ai fini di cui sopra, i candidati che siano stati assenti entro i tempi di svolgimento della seconda

prova scritta hanno facoltà di chiedere di essere ammessi a sostenere le prove scritte suppletive, presentando probante documentazione entro il giorno successivo a quello di effettuazione della prova medesima. Per gli istituti nei quali la seconda prova si svolge in più giorni, il termine è fissato nel giorno successivo a quello d’inizio della prova stessa.

  1. Ai candidati che, a seguito di assenza per malattia, debitamente certificata, o dovuta a grave

documentato motivo, riconosciuto tale dalla sottocommissione, si trovano nell’assoluta impossibilità di partecipare, anche in videoconferenza, al colloquio nella data prevista, è data facoltà di sostenere la prova stessa in altra data entro il termine di chiusura dei lavori previsto dal calendario deliberato dalla commissione.

  1. In casi eccezionali, qualora non sia possibile sostenere le prove scritte nella sessione suppletiva o

sostenere il colloquio, anche in videoconferenza, entro il termine previsto dal calendario deliberato dalla commissione, i candidati possono chiedere di sostenere le prove in un’apposita sessione straordinaria, producendo istanza al presidente entro il giorno successivo all’assenza.

Si rammenta inoltre quanto riportato nella Nota MPI 828 del 16 giugno u.s. che recita:

In merito alla possibilità di effettuare attività connesse agli esami di Stato in modalità a distanza si precisa quanto segue. Sia per l’esame di Stato nel primo ciclo di istruzione, sia per l’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione, i lavori della commissione e delle sottocommissioni e lo svolgimento della prova orale possono essere effettuati in videoconferenza nei casi e secondo le modalità previste dalle relative ordinanze (I ciclo: art. 8 dell’OM 64/2022; II ciclo artt. 8 e 30 dell’OM 65/2022).

Si desidera rammentare che la comunicazione deve essere fatta alla casella mail istituzionale della scuola caps050007@istruzione.it e che la richiesta, firmata dal candidato, deve essere corredata da certificato medico contenente la prognosi. Pertanto l’invio di un mero esito positivo di un tampone non costituisce documentazione valida ai fini della richiesta di ammissione alla prova supplettiva.

Sarà gesto gradito anticipare l’invio della documentazione con una telefonata che preavvisi la Commissione dell’assenza del candidato/a in attesa di procedere all’invio di quanto richiesto in dette circostanze.

Il Dirigente Scolastico

Valentina Savona