A seguito dell’entrata in vigore in data odierna del D.L. DECRETO-LEGGE 7 gennaio 2022, n. 1 recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore” (GU Serie Generale n.4 del 07-01-2022)  si comunicano le modalità operative inerenti il rientro in sicurezza di tutto il personale scolastico in servizio e degli alunni frequentanti che riprenderanno le attività didattiche in presenza.

Gli studenti e il personale scolastico che sono risultati soggetti positivi accertati al Covid-19 dovranno inviare alla mail:
referente.covid@pacinotti.edu.it

Il modulo già pubblicato nella sezione modulistica famiglie (oppure modulistica personale) di segnalazione della positività, completando la pratica quanto prima con l’invio dell’attestato di positività al tampone.

Gli studenti e il personale scolastico che nel frattempo hanno terminato il periodo di isolamento fiduciario/quarantena possono rientrare in comunità solo dopo aver inviato alla mail:
referente.covid@pacinotti.edu.it

L’attestazione di fine isolamento domiciliare obbligatorio di soggetto COVID POSITIVO rilasciato dall’ATS oppure attestato di rientro in sicurezza rilasciato dal MMG/PLS.

Per quanto attiene l’erogazione del servizio scuola in caso di positività, le nuove disposizioni di legge indicano le seguenti modalità operative:

  • Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2 da parte degli studenti e dei docenti
  • Con due casi di positività nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe
  • Con tre casi nella stessa classe è prevista l’erogazione delle attività con la sola modalità a distanza per dieci giorni

Si vengono a verificare due possibili casi:

  1. Situazione di positività di studenti alla data del 10 gennaio con segnalazione antecedente alla stessa
  2. Situazione di positività di studenti con segnalazione  successiva al rientro

Nel caso b) vengono applicate le regole di cui al D.L. 7 gennaio 2022 in merito all’erogazione della didattica.

Nel caso a) invece, stante che non sussistono i presupposti del contatto diretto tra i positivi e i loro compagni di classe e docenti, le attività saranno erogate in presenza per tutti coloro che possono frequentare. Gli studenti positivi si terranno aggiornati per il tramite del registro elettronico fino alla conclusione della quarantena/isolamento fiduciario, sempre che dopo il rientro non intervengano i presupposti per effettuare didattica mista o a distanza.

Appare quindi basilare da parte di tutti:

  • la tempestività nelle comunicazioni relative all’isolamento fiduciario (persone contatti di postivi), di quarantena (positivi) e di conclusione di detti provvedimenti
  • l’applicazione del principio della responsabilità genitoriale in ordine alla sorveglianza sanitaria nei confronti dei propri figli, da parte degli esercenti la responsabilità genitoriale per tutti gli alunni che rientrano alla normale frequenza in Comunità Scolastica alla data del 10/01/2022 oppure in data successiva al rientro in classe sulla base di:
  • quanto disposto nel patto educativo di corresponsabilità
  • disposizioni emanate dalla scrivente con apposite circolari durante l’anno scolastico e già note alle famiglie in ordine alle misure di prevenzione e di contrasto alla pandemia.

È opportuno rammentare che la frequenza scolastica è consentita se:

  • la temperatura corporea risulta inferiore ai 37,5 °C;
  • non è presente sintomatologia riconducibile al Covid-19 da accertare mediante interlocuzione con il Pediatra o il Medico di base di libera scelta;
  • non si è stati esposti ad alto rischio a un caso sospetto o confermato POSITIVO al Covid-19.

La responsabilità della verifica delle condizioni sopra riportate è a cura delle famiglie.
Le assenze degli alunni dalle lezioni per qualsiasi altra motivazione continueranno ad essere giustificate con le usuali procedure.
Il personale docente ed ATA e le famiglie avranno cura di seguire scrupolosamente le disposizioni contenute nella presente circolare.

Si ringraziano le SS.LL. per la consueta collaborazione.

Il Dirigente Scolastico
Valentina Savona


Breve glossario

Quarantena e isolamento sono importanti misure di salute pubblica attuate per evitare l’insorgenza di ulteriori casi secondari dovuti a trasmissione di SARS-CoV-2 e per evitare di sovraccaricare il sistema ospedaliero.

Quarantena                si attua ad una persona sana (contatto stretto) che è stata esposta ad un caso COVID-19, con l’obiettivo di monitorare i sintomi e assicurare l’identificazione precoce dei casi

Isolamento                 consiste nel separare quanto più possibile le persone affette da COVID-19 da quelle sane al fine di prevenire la diffusione dell’infezione, durante il periodo di trasmissibilità.

Sorveglianza attiva  è una misura durante la quale l’operatore di sanità pubblica provvede a contattare quotidianamente, per avere notizie sulle condizioni di salute, la persona in sorveglianza.

dal sito del Ministero della salute https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=244


FAQ

Che cos’è a la quarantena per Covid

La quarantena interessa le persone sane che sono venute a contatto con un positivo e potrebbero essere potenzialmente esposte al rischio infettivo.

Poiché l’obiettivo è monitorare l’eventuale comparsa di sintomi e identificare nuovi casi, le persone in quarantena non devono avere contatti con nessuno per la durata del periodo di incubazione del virus (circa 10 giorni).

L’isolamento fiduciario per Covid

L’isolamento fiduciario riguarda i casi accertati di Covid-19 (positivi al tampone), che devono separarsi dalla comunità ed evitare in tutti i modi la trasmissione dell’infezione.

Il periodo di contagiosità può essere diverso a seconda della presenza o meno dei sintomi Covid e la durata dell’isolamento può quindi cambiare.

Dal sito dell’IRCCS Ospedale San Raffaele https://www.hsr.it/news/2020/ottobre/quarantena-isolamento-fiduciario-covid

NUOVE REGOLE PER I POSITIVI

Che cosa succede a chi è positivo?

Per chi è positivo al coronavirus ed è sintomatico l’isolamento dura minimo 10 giorni dalla comparsa dei sintomi, al termine dei quali è necessario effettuare un test antigenico o molecolare dopo almeno tre giorni senza sintomi (non considerando le alterazioni dell’olfatto e del gusto). In caso di esito negativo, si può tornare alla vita di tutti i giorni.

Per chi è positivo ma è sempre stato asintomatico, i casi sono due:

  • Per chi non ha ricevuto la terza dose o completato il ciclo vaccinale primario (due dosi) da 120 giorni o meno valgono gli stessi 10 giorni di isolamento previsti per i sintomatici (sempre con test antigenico o molecolare negativo «in uscita»), ma a partire dalla data in cui ci si è sottoposti al tampone con esito positivo.
  • Per chi ha ricevuto la terza dose o completato il ciclo vaccinale primario (due dosi) da 120 giorni o meno la durata dell’isolamento è stata portata da 10 a 7 giorni dal tampone positivo (anche in questo caso con obbligo di effettuare un test antigenico o molecolare negativo finale).

In tutti i casi se il tampone finale continua a risultare positivo si può comunque uscire dall’isolamento dopo 21 giorni, ma solo a patto che nell’ultima settimana non si siano verificati sintomi.

Documenti